CANE-SUGAR-19

"CANE SUGAR è un pezzo strepitoso che, da tempo, non vedevo a teatro. Di respiro quasi newyorkese, molto originale, estremamente attuale, con incursioni nel mondo dell'arte. Maschere, identità, gioco delle parti e continui colpi di scena in una narrazione ciclica e autorigenerante che ripete se stessa fino alla Fine. Giochi di luci e ombre, vita e morte di un corpo o di un'anima; un sonoro potente che asseconda la tecnologia che ci attanaglia quotidianamente con messaggi, beep e followers. Ottime performances degli attori. Consiglio a molti, di base i più sensibili, di andare a vedere questa piece, voi che amate i cani, voi che amate la tecnologia, voi che prima o poi come tutti dovrete disincarnarvi. Un piccolo gioiellino di consapevolezza del trapasso, del chi siamo e del dove andiamo."

Gaia Serena Simionati

ecco le chiarissime parle che ci hanno accompagnato dopo il debutto al Teatro Libero di Milano e che amiamo condividere ogni volta che lo riportiamo in scena.

28 Aprile 2019 - ore 21:00
Teatro Noivoiloro Soc. Coop. Sociale ONLUS

CANE SUGAR - non si muore, si va offline
di Andrea RobbianoDavide BonaldoSimone Severgnini
produzione Compagnia Teatrale Il Giardino delle Ore e Teatro del Rimbombo

scene di Francesca Mazzarello
consulenza drammaturgica Filippo Pozzoli
musiche Tommaso Severgnini

Che fine fanno le nostre identità virtuali una volta che il corpo ci abbandona?
Dove sta oggi la mia identità? Quanto è ancora il corpo il depositario di quello che sono? E quanto ho realmente delegato al web di essa?
Come cambia la percezione del lutto attraverso internet?
Quanto il contatto, molto più stretto e realistico che ci viene permesso oggi dall’etere, con i nostri cari defunti, sta cambiando la nostra percezione della morte e della sofferenza ad essa legata?

INGRESSO SPETTACOLO:
INTERO: 12 €
RIDOTTO (under 12 e over 65): 10 €
ALLIEVI Scuola Giardino: 7 €

INFO E PRENOTAZIONI
info@ilgiardinodelleore.com
www.ilgiardinodelleore.com
+39 335 591 6322

PREVENDITE
La libreria di via Volta
Cartoleria Edicola Ratti
Compagnia Teatrale Il Giardino delle Ore