Al momento stai visualizzando Aperte le selezioni per i ruoli secondari di Pene d’Amor Perdute al Teatro Licinium

Aperte le selezioni per i ruoli secondari di Pene d’Amor Perdute al Teatro Licinium

I candidati seguiranno un laboratorio teatrale guidato dai registi Simone Severgnini e Davide Marranchelli

ERBA – Aperte le iscrizioni al workshop per la selezione dei ruoli secondari della nuova produzione estiva del Giardino delle Ore. Pene d’Amor Perdute, tra le prime commedie di William Shakespeare, animerà il Teatro Licinium a giugno e luglio di quest’anno, con un cast di attori professionisti, allievi attori e comparse del territorio.

I ruoli secondari dell’opera saranno infatti portati in scena da allieve attrici e allievi attori selezionati al termine di un laboratorio teatrale incentrato sul testo, le relazioni e i personaggi dell’opera di Shakespeare. Atelier Pene d’Amor Perdute, questo il titolo del laboratorio, è strutturato su quattro incontri nei mesi di febbraio e marzo: gli allievi lavoreranno in modo approfondito sull’opera guidati dai registi Simone Severgnini e Davide Marranchelli. Chi verrà selezionato al termine del workshop avrà l’opportunità di partecipare a una grande produzione teatrale ad alto coinvolgimento del territorio, recitando sul palco di uno dei teatri all’aperto più grandi e suggestivi del Nord Italia al fianco di attrici e attori professionisti provenienti da tutto il territorio nazionale.

Il laboratorio è gratuito, ma è necessario frequentare almeno due dei quattro incontri per poter accedere alla selezione finale. Per iscriversi basta compilare un modulo online e allegare il proprio curriculum artistico e una breve lettera motivazionale. Tutte le informazioni si trovano sul sito del Giardino delle Ore a questa pagina. Per qualsiasi dubbio o domanda, è possibile scrivere all’indirizzo e-mail organizzazione@ilgiardinodelleore.com.

La selezione ancora in corso per i ruoli principali di Pene d’Amor Perdute, interpretati da attrici e attori professionisti, ha ormai raccolto più di 600 candidature da tutta Italia. L’avviso di selezione chiuderà lunedì 31 gennaio alle ore 16: fino a quel momento è ancora possibile candidarsi. Le informazioni relative a questa selezione sono come sempre sul sito del Giardino delle Ore a questa pagina.

Dopo aver selezionato protagonisti e ruoli secondari, Il Giardino delle Ore si dedicherà al coro delle comparse del territorio: nel mese di febbraio verrà aperto un terzo avviso per raccogliere le candidature di cittadini del territorio interessati a imbarcarsi nell’avventura teatrale dell’anno. Ogni aggiornamento verrà pubblicato sul sito dell’Associazione e sui suoi canali social.

ArtiGiano 2022 non sarà però solo Teatro Licinium: il team del Giardino delle Ore è da tempo impegnato nella programmazione di ogni dettaglio del festival, dalla ricerca di nuove location alla selezione di spettacoli esterni di livello internazionale, passando per l’organizzazione di un’intera giornata dedicata ai cittadini del territorio. Nei prossimi mesi ci sarà modo di scoprire cosa c’è in serbo per l’estate 2022.

Nel frattempo, grande successo lo scorso sabato per Signorina, lei è un maschio o una femmina?, di Gloria Giacopini e Giulietta Vacis, con in scena una coinvolgente Gloria Giacopini. Un monologo brillante che ha catturato l’intera Sala Teatro Noivoiloro, spingendo il pubblico a sorridere ma anche a interrogarsi su certe regole ferree della nostra infanzia, come l’arbitraria assegnazione dei colori: rosa per le femmine, azzurro per i maschi. Gloria Giacopini tornerà a Erba la prossima estate per riprendere il suo ruolo di Frate Lorenzo in Romeo e Giulietta, in replica all’inizio del festival ArtiGiano.

Tra i prossimi appuntamenti teatrali, due serate organizzate con il Comune di Erba e la prossima data della stagione Incursioni Teatrali.

Giovedì 17 gennaio alle ore 21, in occasione della 77esima Giornata della Memoria, andrà in scena presso la Sala Polivalente Ex Tribunale a San Maurizio Di Notte, uno spettacolo sulla Shoah di Valentina Papis, con Benedetta Brambilla, Matteo Castagna e Valentina Papis. Due settimane dopo, giovedì 10 febbraio alle ore 21, per il Giorno del Ricordo e sempre nella Sala Polivalente, in scena una nuova produzione Il Giardino delle Ore: Italiani in soffitta, con Alessandro Botta, scritto da Filippo Pozzoli e con la regia di Matteo Castagna.

È possibile prenotare per questi spettacoli tramite Eventbrite: più informazioni sul sito del Giardino delle Ore, nella sezione Eventi.

Per sabato 19 febbraio alle ore 21 è invece fissato l’appuntamento con la prossima data della stagione Incursioni Teatrali: La Nebbiosa, con Stefano Annoni e Diego Paul Galtieri, regia di Paolo Trotti. I Teddy Boy sono espressione del disagio giovanile degli anni Sessanta, la rivolta contro la società ma anche l’abbandonarsi al languore delle giornate passate al bar, senza studiare, senza lavorare; con, nella testa, nelle mani, nei coltelli, sogni di colpi che li possano fare svoltare; la voglia di stupire, di andare contro. Ribelli senza una causa, una sorta di Arancia Meccanica alla Pasolini.

Per prenotare è possibile scrivere un’e-mail a biglietteria@ilgiardinodelleore.com, un messaggio WhatsApp al numero 342 364 4156, oppure compilare il modulo sulla pagina dell’evento.

Nel rispetto delle vigenti norme covid, per partecipare a ogni spettacolo è necessario prenotare, essere in possesso di certificazione Green Pass rafforzato ed essere muniti di mascherina FFP2.

I prossimi appuntamenti in breve:

Incursioni Teatrali XII
Sala Teatro Noivoiloro
Via del Lavoro 7, Erba
Ingresso: intero €12, ridotto under18 e allievi Scuola Giardino €7

» 19 febbraio 2022
La Nebbiosa
con Stefano Annoni e Diego Paul Galtieri
regia di Paolo Trotti
una produzione Linguaggicreativi

» 5 marzo 2022
La Cvlla
di e con Fabrizio Bianchi e Alessandro Grima
una produzione Viandanti Teatranti

» 9 e 10 aprile 2022
Big Fake Theory
di e con Simone Coira, Valentina Montesano, Marco Spreafico
una produzione Il Giardino delle Ore

In collaborazione con il Comune di Erba
Sala Polivalente Ex Tribunale
Via Alserio 2, Erba
Ingresso libero

» 27 gennaio 2022 Giornata della Memoria

Di Notte – Uno spettacolo sulla Shoah
Di Valentina Papis
Con Benedetta Brambilla, Matteo Castagna, Valentina Papis
Regia Matteo Castagna, Filippo Antonio Prina
Produzione Il Giardino delle Ore

» 10 febbraio 2022 Giorno del Ricordo

Italiani in soffitta
Scritto da Filippo Pozzoli
Con Alessandro Botta
Regia Matteo Castagna
Produzione Il Giardino delle Ore


L’Associazione Culturale e Teatrale Il Giardino delle Ore opera sul territorio dal 2011. Il Giardino delle Ore si prefigge lo scopo primario di diffondere una cultura teatrale di alto profilo, anche collaborando con tutte la rete di realtà sociali, artistiche e aggregative già sul territorio. L’associazione ospita una residenza artistica, organizza rassegne e festival, percorsi formativi di alto profilo (dal 2012 Scuola Giardino ha ospitato oltre 500 allievi oltre a più di 50 laboratori attivati nelle scuole), accanto alla principale attività di produzione artistica e performativa. Il portfolio delle produzioni del Giardino delle Ore ambisce a esplorare tutte le accezioni e le sfumature della messa in scena: dal teatro d’autore alle drammaturgie originali, dal teatro danza al monologo, dal teatro sociale alla commedia e al teatro musicale. Sempre attraverso uno stile basato sul corpo e sul potere evocativo di immagini e suoni; senza mai dimenticare il tentativo di ridurre al massimo la possibile distanza tra pubblico e performance.