Italiani in Soffitta

Tante storie, tutte vere

10 febbraio 2005. Una soffitta polverosa piena di mobili e ricordi. Un sessantenne italiano nato in un pezzo di Italia che non è più Italia. Il primo Giorno del Ricordo.

ITALIANI IN SOFFITTA
Tante storie, tutte vere

Di Filippo Pozzoli
Con Alessandro Botta
Regia di Matteo Castagna
Produzione Il Giardino delle Ore

10 febbraio 2005. Una soffitta polverosa piena di mobili e ricordi. Un sessantenne italiano nato in un pezzo di Italia che non è più Italia. Il primo Giorno del Ricordo.

Attraverso la storia di uno, si ripercorrono i viaggi e le storie dei tanti italiani spostati e dimenticati in soffitta durante l’esodo giuliano dalmata

Tante storie, tutte vere, di una pagina di Storia poco raccontata dai libri.

Il progetto

L’idea per Italiani in Soffitta nasce nel 2019 con lo scopo di raccontare un capitolo di storia italiana poco ricordato. Un primo studio dello spettacolo, dal titolo Dentro la Buca, va in scena nel febbraio 2020, poche settimane prima della chiusura dei teatri.

Durante la pandemia viene coinvolto Filippo Pozzoli e così lo spettacolo cresce, diventa un monologo e arriva a raccontare la storia di uno dei tanti “italiani dimenticati”. In scena, uno degli allievi attori più esperti del laboratorio di formazione permanente del Giardino delle Ore.

Italiani in Soffitta ha debuttato nell’ambito della rassegna invernale del Comune di Erba presso la Sala Polivalente San Maurizio.