Al momento stai visualizzando Torna Pene d’Amor Perdute al Teatro Licinium

Torna Pene d’Amor Perdute al Teatro Licinium

Secondo week-end in scena per la nuova produzione shakespeariana del Giardino delle Ore

ERBA – Il week-end di debutto di Pene d’Amor Perdute al Teatro Licinium ha visto temperature rigide e più di 200 spettatori sotto un cielo stellato. Il Giardino delle Ore, produttore dello spettacolo in collaborazione con Mumble Teatro, ha aperto le porte del regno di Navarra e accolto il pubblico alla corte del Re per seguire assieme i tormenti d’amore dei protagonisti dell’opera, una delle prime commedie di William Shakespeare.

Simone Severgnini e Davide Marranchelli alla regia, un cast importante e imponente in scena, le scenografie di Nadir Dal Grande sul palco: tutto per catapultare il pubblico in un’ambientazione sospesa tra le ferree regole di corte imposte dall’editto del Re e il mondo onirico portato dalla Principessa di Francia giunta in ambasciata per conto di suo padre.

Si replica venerdì 1 e sabato 2 luglio (e poi venerdì 8 e sabato 9), sempre al Teatro Licinium di Erba e sempre alle 21.15. I biglietti sono in prevendita online a questa pagina. Per informazioni scrivere all’indirizzo biglietteria@ilgiardinodelleore.com o al numero 342 364 4156.

Pene d’Amor Perdute è l’appuntamento principale di ArtiGiano, festival di arti performative curato dal Giardino delle Ore e giunto quest’anno alla sesta edizione. In programma anche gli spettacoli portati in scena dagli allievi attori della Bottega dell’Attore, il laboratorio di formazione permanente del Giardino delle Ore. A Villa Meda (Canzo), mercoledì 6 e giovedì 7 luglio va in scena La Donna Volubile, commedia di Carlo Goldoni: la regia di Loris Fabiani porta in scena uno spettacolo barocco, una giostra di personaggi folli che cercano di salvarsi dalla volubilità della protagonista, Rosaura. Si prosegue a Villa Guaita (Ponte Lambro) giovedì 14 e venerdì 15 luglio con Menarca, nuova drammaturgia scritta dagli stessi interpreti sotto la regia di Salvatore Aronica e Daniele Turconi della compagnia Frigoproduzioni, nota per la sua passione per i temi divisivi: il tabù del ciclo mestruale questa volta, ma non solo; il pubblico verrà coinvolto in uno spettacolo che è anche un gioco e anche una serata informativa, ma che soprattutto mirerà a mettere tutti in imbarazzo, attori inclusi. Chiude il festival Lakers_attorno al lago, sabato 16 e domenica 17 luglio al Teatro Licinium (Erba), che con la regia di Claudia Rossi Valli e Tommaso Monza porta in scena un lavoro di teatro-danza che riflette sui personaggi e le ambientazioni del lago: dai mostri lacustri alle emozioni che il lago suscita, dalla Dama del Lago del ciclo arturiano ai turisti tedeschi con le calze e i sandali; passando per tutti i grandi poeti e artisti che del lago si sono innamorati.

Biglietti in prevendita online a questa pagina. Per informazioni scrivere all’indirizzo biglietteria@ilgiardinodelleore.com o al numero 342 364 4156.

Questo giovedì 30 giugno torna invece in scena Sogno di una notte di mezza estate, con la regia di Simone Severgnini e un cast composto dagli allievi attori della Bottega dell’Attore. L’appuntamento è a Monguzzo presso la Cascina Nuova alle ore 20. Per informazioni e prenotazioni, il riferimento è il Comune di Monguzzo.