You are currently viewing Verso la fine di ArtiGiano 2021

Verso la fine di ArtiGiano 2021

Ultimi spettacoli in scena per il festival del Giardino delle Ore

ERBA – In arrivo il week-end conclusivo di ArtiGiano 2021, quinta edizione del festival di arti performative del Giardino delle Ore che quest’anno conta più di venti serate tra teatro e musica dal vivo. Dopo il successo di Romeo e Giulietta al Teatro Licinium con oltre mille presenze e quello degli spettacoli degli allievi del Laboratorio Permanente di Scuola Giardino, è il turno degli allievi del II e del III Anno.

Giovedì 22 e venerdì 23 ha visto in scena gli allievi del II Anno di Scuola Giardino, per la prima volta sul palco dal vivo dopo mesi di lezioni online. Un testo poetico, Nozze di Sangue di Garcia Lorca, a cui gli allievi hanno dato vita con energia e abilità nella splendida cornice del parco comunale di Villa Giamminola ad Albavilla, che ha ospitato per la prima volta il festival. Lo spettacolo, con la regia di Simone Severgnini, è stato un momento speciale per gli allievi, che dopo due anni di corso in prevalenza a distanza hanno finalmente potuto incontrare il loro pubblico di persona.

Sfoglia la galleria! > > >

Le foto sono state scattate da Luigi Benetti.

Sabato 24 e domenica 25 è stato il turno degli allievi del III Anno di Scuola Giardino, che hanno portato in scena un testo non esattamente recente ma sempre attuale: Le Donne al Parlamento di Aristofane. Sabato si è andati in scena nel parco di Villa Guaita a Ponte Lambro, tra le location storiche del festival; domenica, causa maltempo, ci si è trasferiti presso la Sala Teatro Noivoiloro a Erba. Gli allievi, sotto la regia di Paolo Grassi, hanno portato in scena un lavoro divertente e brillante, che ha saputo coinvolgere la villa rendendola parte integrante della scena.

Sfoglia la galleria! > > >

Le foto sono state scattate da Luigi Benetti.

Lunedì 26 è stata recuperata la data dell’8 luglio della commedia goldoniana La Donna Vendicativa, rimandata settimane fa a causa della pioggia. In scena gli allievi del Laboratorio Permanente di Scuola Giardino con la regia di Loris Fabiani. Purtroppo il meteo minacciava pioggia battente, e lo spettacolo è stato spostato per sicurezza nella Sala Teatro Noivoiloro, dove il pubblico ha potuto seguire le vicende di Corallina, Ottavio e gli altri senza doversi preoccupare del tempo. Ancora una volta gli allievi in scena hanno rapito tutti con la loro energia e con i loro personaggi estremamente barocchi e divertenti.

Il prossimo sarà l’ultimo week-end di questa quinta edizione di festival: tre date a Villa Guaita, teatro e musica dal vivo.

Venerdì 30 luglio alle ore 21.00 va in scena I Fisici, commedia assurda di Dürrenmatt: gli allievi del Corso Avanzato Capiago di Scuola Giardino, con la regia di Davide Marranchelli, già regista di Romeo e Giulietta assieme a Simone Severgnini, saranno Newton, Einsten e Möbius… in una casa di cura per malati psichiatrici. Lo spettacolo debutterà a Capiago Intimiano giovedì 29 per poi replicare a Ponte Lambro, portando gli allievi ad andare in scena in una location per loro nuova e sconosciuta.

Sabato 31 luglio e domenica 1 agosto si chiude il festival con il tradizionale appuntamento musicale di Bridge of Music, con la direzione artistica di Tommaso Severgnini. Dalle 19.30 fino a notte si alterneranno band e artisti emergenti del territorio: Bored&Razed, PLZ, Inchiostro Sporco Family, Gruppo Palude, Joelma, Tommy & Botti, Jaga Pirates, Moriaformaspire, solo per citarne alcuni. L’ingresso è libero e sarà attivo il servizio cucina. Un momento, quello di Bridge of Music, per stare assieme e celebrare l’arte e la cultura musicale del territorio.

Con la fine di ArtiGiano 2021 ormai prossima, il team del Giardino delle Ore si può già dire molto soddisfatto di come sia andata questa quinta edizione di festival, la seconda tenutasi in periodo pandemico e quindi nel rispetto delle norme di distanziamento sociale. È presto per tirare le somme, ma la partecipazione di pubblico riscontrata fino a ora è sufficiente per definire ArtiGiano 2021 un successo. La voglia di prendere parte al rito collettivo del teatro è palpabile più che mai.

ArtiGiano 2021 è il festival di arti performative del Giardino delle Ore, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. È realizzato con il patrocinio dei comuni coinvolti: Città di Erba, Ponte Lambro, Canzo, Albavilla, Monguzzo; e con il patrocinio di Regione Lombardia e Provincia di Como; oltre che con il prezioso contributo della Camera di Commercio di Como-Lecco.

Tutti gli eventi vengono realizzati nel pieno rispetto della vigente normativa anti-covid, con triage all’ingresso, distanziamento dei posti a sedere e obbligo di mascherina chirurgica o ffp2.

date, orari e prezzi, e informazioni su prevendita e prenotazioni > > >


L’Associazione Culturale e Teatrale Il Giardino delle Ore opera sul territorio dal 2011. Il Giardino delle Ore si prefigge lo scopo primario di diffondere una cultura teatrale di alto profilo, anche collaborando con tutte la rete di realtà sociali, artistiche e aggregative già sul territorio. L’associazione ospita una residenza artistica, organizza rassegne e festival, percorsi formativi di alto profilo (dal 2012 Scuola Giardino ha ospitato oltre 500 allievi oltre a più di 50 laboratori attivati nelle scuole), accanto alla principale attività di produzione artistica e performativa. Il portfolio delle produzioni del Giardino delle Ore ambisce a esplorare tutte le accezioni e le sfumature della messa in scena: dal teatro d’autore alle drammaturgie originali, dal teatro danza al monologo, dal teatro sociale alla commedia e al teatro musicale. Sempre attraverso uno stile basato sul corpo e sul potere evocativo di immagini e suoni; senza mai dimenticare il tentativo di ridurre al massimo la possibile distanza tra pubblico e performance.