You are currently viewing Teatro e Scuola: nuovi scenari possibili

Teatro e Scuola: nuovi scenari possibili

Domenica 17 ottobre uno spettacolo teatrale e una conferenza per riaccendere il dialogo tra il teatro e la scuola assieme al Giardino delle Ore

ERBA – Un pomeriggio di spettacolo e discussione quello che Il Giardino delle Ore ha in programma per domenica 17 ottobre. In scena la nuova produzione della compagnia, Monna Lisa Mon Amour, e a seguire una conferenza sul ruolo che il teatro e la scuola hanno nella formazione dei ragazzi.

Dopo un’estate dedicata al ritrovarsi e all’incontrarsi di nuovo, ora si accoglie l’autunno con lo sguardo rivolto al futuro. Il Giardino delle Ore sente forte il bisogno di riaccendere il dialogo con le scuole del territorio, perché il teatro e la scuola possono essere grandi attori nel percorso di formazione personale e culturale di bambini e ragazzi.

Nasce l’idea per Teatro e scuola: nuovi scenari possibili, un evento pensato per operatori, insegnanti e studenti, ma non solo. Sarà l’occasione per riflettere su come il teatro può sostenere la scuola e i ragazzi con progetti mirati, laboratori e spettacoli.

L’appuntamento è per domenica 17 ottobre presso la Sala Teatro Noivoiloro in via del Lavoro 7 a Erba.

Alle ore 17.00 va in scena la nuova produzione Il Giardino delle Ore, lo spettacolo Monna Lisa Mon Amour, di e con Simone Severgnini, scene di Filippo Antonio Prina e Marco Bevignani. Parigi, 1911; Vincenzo Peruggia ruba la Gioconda dal Museo del Louvre. Una storia d’amore tra un operaio e Monna Lisa. Un giallo che rimarrà irrisolto per due anni. Una beffa che permetterà alla Star Gioconda di fare la sua prima e unica tournée italiana. Ma anche la storia di un intramontabile campanilismo, che solca un millennio di rivalità con gli storici vicini di casa transalpini e che sembra essere uno dei tratti tipici dell’italianità e anche dell’essere francesi.

A seguire la conferenza Teatro e Scuola: nuovi scenari possibili. Intervengono Mario Bianchi, critico teatrale, Renata Coluccini, regista presso Teatro del Buratto, Simone Severgnini, attore e formatore. Una discussione sull’importanza della collaborazione tra scuola e teatro nella formazione e nell’educazione culturale dei ragazzi.

La conferenza è a ingresso libero, mentre per lo spettacolo sarà necessario prenotare e ritirare il proprio biglietto in biglietteria il giorno dell’evento. Il prezzo dell’intero è di €12, ridotto a €3 per studenti e insegnanti. Per prenotare scrivere un’e-mail a scuola@ilgiardinodelleore.com, un messaggio WhatsApp al numero 342 364 4156, oppure compilare il modulo su questa pagina. Per accedere a entrambi gli eventi sarà necessario essere muniti di certificazione Green Pass per tutti i maggiori di 12 anni.

È nel frattempo partita la raccolta fondi che Il Giardino delle Ore ha deciso di lanciare per sostenere i progetti del Noivoiloro, che da anni accoglie con calore gli allievi di Scuola Giardino e gli spettacoli della stagione invernale. La raccolta fondi è attiva per un mese, dal 10 ottobre fino al 10 novembre. Chiunque può donare tramite bonifico all’IBAN IT51Q0832951270000000201670; intestatario del conto è NOIVOILORO Società Cooperativa Sociale, presso BCC Brianza e Laghi, filiale di Erba. Sarà sufficiente indicare come causale: Contributo liberale a supporto attività NOIVOILORO MON AMOUR. In alternativa, è possibile donare recandosi sul sito web del Noivoiloro, alla pagina dedicata.

Sabato 16 ottobre alle ore 21, Il Giardino delle Ore accoglierà i donatori presso la Sala Teatro Noivoiloro per ringraziarli personalmente in un evento esclusivo durante il quale andrà in scena la nuova produzione, Monna Lisa Mon Amour. Tutte le informazioni su questa pagina.


L’Associazione Culturale e Teatrale Il Giardino delle Ore opera sul territorio dal 2011. Il Giardino delle Ore si prefigge lo scopo primario di diffondere una cultura teatrale di alto profilo, anche collaborando con tutte la rete di realtà sociali, artistiche e aggregative già sul territorio. L’associazione ospita una residenza artistica, organizza rassegne e festival, percorsi formativi di alto profilo (dal 2012 Scuola Giardino ha ospitato oltre 500 allievi oltre a più di 50 laboratori attivati nelle scuole), accanto alla principale attività di produzione artistica e performativa. Il portfolio delle produzioni del Giardino delle Ore ambisce a esplorare tutte le accezioni e le sfumature della messa in scena: dal teatro d’autore alle drammaturgie originali, dal teatro danza al monologo, dal teatro sociale alla commedia e al teatro musicale. Sempre attraverso uno stile basato sul corpo e sul potere evocativo di immagini e suoni; senza mai dimenticare il tentativo di ridurre al massimo la possibile distanza tra pubblico e performance.