Romeo e Giulietta ad ArtiGiano 2021

Romeo e Giulietta ad ArtiGiano 2021

Una nuova produzione per Il Giardino delle Ore, che invita il suo pubblico a salire sul palco del Teatro Licinium

ERBA – Una serata speciale quella del 14 febbraio per Il Giardino delle Ore: festeggiare i 10 anni dell’Associazione con un live streaming show ha fatto rivivere la magia del teatro al pubblico connesso, ma anche agli stessi artisti. Due ore assieme per ripercorrere la storia del Giardino, una storia ricca di persone e bellezza. Tra gli ospiti anche il sindaco di Erba Veronica Airoldi, che ha partecipato a un’intervista con Marcella Tili, sindaco di Erba tra il 2007 e il 2017, e Simone Severgnini, direttore artistico del Giardino delle Ore. E poi artisti e personalità locali, tra cui Ambrogio Ripamonti dell’Associazione NoiVoiLoro, casa dei per_corsi teatrali di Scuola Giardino e della stagione teatrale invernale, al momento interrotta. Sentire la vicinanza di così tante persone tra ospiti e pubblico, soprattutto in un periodo così difficile per il teatro e per il mondo dello spettacolo in generale, è stato unico in particolar modo per i fondatori del Giardino delle Ore: Simone Severgnini, Maria Cristina Stucchi, Filippo Antonio Prina e Matteo Castagna.

Il live streaming show verrà trasmesso in replica sul canale Twitch del Giardino delle Ore alle ore 20.30 mercoledì 17/02/2021 e sarà poi disponibile fino a martedì 02/03/2021, in modo da permettere a tutti di partecipare ai festeggiamenti. Sempre sul canale Twitch resta attiva la possibilità di sostenere Il Giardino delle Ore tramite una donazione con PayPal o carta.

Nel frattempo, Il Giardino delle Ore guarda già al prossimo futuro, e lo fa pensando a una stagione estiva ancora più immersiva e coinvolgente degli anni passati. ArtiGiano 2021, quinta edizione del festival di arti performative che porta il teatro, la danza e la musica nei luoghi della cultura dell’erbese e dei comuni limitrofi, sarà l’occasione per il pubblico di tornare a vivere il territorio. Saranno 25 le serate in tutto, dieci gli spettacoli inediti, tra cui l’evento principale del festival, la nuova produzione Il Giardino delle Ore: Romeo e Giulietta. Assieme a Mumble Teatro, si sta lavorando alla produzione del più famoso dramma shakespeariano; i due registi, Simone Severgnini e Davide Marranchelli, hanno già lanciato la call per le selezioni dei ruoli protagonisti. Questa sarà infatti la novità ad ArtiGiano 2021: sul palco dello storico Teatro Licinium di Erba andranno in scena attori professionisti affiancati da comparse selezionate direttamente tra i cittadini che vorranno imbarcarsi nell’avventura teatrale di farsi attori e promotori della vita culturale locale. Chi vorrà partecipare sarà inoltre invitato a seguire un workshop di preparazione all’azione scenica: un percorso gratuito in quattro incontri per cominciare a muovere i primi passi nell’opera shakespeariana ma soprattutto sul palco.

Quest’estate Il Giardino delle Ore vuole onorare con ArtiGiano la tradizione lunga ormai un secolo del Teatro Licinium, che ha sempre visto la partecipazione attiva dei cittadini erbesi nella creazione di spettacoli e momenti culturali di vario genere, dalle rappresentazioni della Passione fino all’Accademia dei Licini a cavallo dei primi anni duemila. ArtiGiano 2021 sarà un invito ai cittadini per tornare a incontrarsi dopo essere stati distanti, e a farlo assieme al teatro, che vive dell’incontro tra l’artista e il suo pubblico, nella bellezza del qui e ora.

Tutti i dettagli riguardanti le selezioni e le modalità di candidatura sono disponibili sul sito del Giardino delle Ore a questa pagina. Per domande o dubbi è possibile scrivere all’indirizzo organizzazione@ilgiardinodelleore.com. News e aggiornamenti verranno pubblicati sulla pagina Facebook dell’Associazione e nella sezione news del sito.


L’Associazione Culturale e Teatrale Il Giardino delle Ore opera sul territorio dal 2011. Il Giardino delle Ore si prefigge lo scopo primario di diffondere una cultura teatrale di alto profilo, anche collaborando con tutte la rete di realtà sociali, artistiche e aggregative già sul territorio. L’associazione ospita una residenza artistica, organizza rassegne e festival, percorsi formativi di alto profilo (dal 2012 Scuola Giardino ha ospitato oltre 500 allievi oltre a più di 50 laboratori attivati nelle scuole), accanto alla principale attività di produzione artistica e performativa. Il portfolio delle produzioni del Giardino delle Ore ambisce a esplorare tutte le accezioni e le sfumature della messa in scena: dal teatro d’autore alle drammaturgie originali, dal teatro danza al monologo, dal teatro sociale alla commedia e al teatro musicale. Sempre attraverso uno stile basato sul corpo e sul potere evocativo di immagini e suoni; senza mai dimenticare il tentativo di ridurre al massimo la possibile distanza tra pubblico e performance.

Mumble Teatro nasce nel 2011 dall’incontro di diversi attori comaschi con un’idea condivisa di teatro. Il debutto con Tartufi, un classico ispirato a Tartuffe, ou l’imposteur di Moliere, per la regia di Davide Marranchelli. La seconda produzione, Figurini – storie di uomini da incorniciare, utilizza invece elementi tipici del teatro di narrazione e del cabaret, scritto e interpretato da Marco Continanza e Davide Marranchelli e diretto da quest’ultimo. Nel 2017 Mumble prende parte con Stefano Panzeri al progetto Oltreoceano, un viaggio in Argentina e Uruguay alla scoperta della memoria migrante italiana, con una lezione/spettacolo sulla Commedia dell’Arte. In questo viaggio prende corpo l’idea di parlare insieme della memoria migrante del nord Italia in Così Lontano Così Ticino, che vede il suo debutto in aprile 2018 ed è finalista In-Box 2019. Per il teatro ragazzi, Mumble è coproduttore di Pinocchio, Pinocchio, regia di Giuseppe di Bello, presentato al Festival di Vimercate 2018.